statistiche di accesso

Rapporti a tre: esperienze e consigli di chi li ha provati

Tre è un numero magico, soprattutto quando si tratta di sesso. Il fascino del ménage à trois non può essere ignorato. Secondo il Dr. Justin Lehmiller, che ha intervistato più di 4.000 coppie, fare una cosa a tre è la fantasia sessuale più diffusa, anche se gli uomini sembrano essere un po' più intrigati dall'idea rispetto alle donne. Tuttavia, in pochi sperimentano davvero un rapporto a tre: solo il 4% delle persone intervistate ha avuto un rapporto a tre nell'ultimo anno, e solo l'1% delle persone intervistate ne ha avuto uno nell'ultimo mese. Così, abbiamo contattato persone che hanno rapporti a tre "regolari o semi-regolari", e abbiamo imparato molto su ciò che serve per combinarne uno.

 

Come si organizza un rapporto a tre?

"Prima di essere coinvolto in tutto questo, ero completamente ignaro di ciò che mi circondava. Ora che riconosco le persone che la pensano come me, è facile percepire le "vibrazioni" e le intenzioni di qualcuno. E' davvero scioccante sapere quante persone (specialmente coppie) vanno in giro sperando di trovare una nuova recluta". – Angela, 42 anni

"Scherzo con i miei amici gay che organizzare una cosa a tre con altri due uomini gay è più complicato che negoziare la pace in Medio Oriente. Gli uomini gay tendono ad essere MOLTO schizzinosi sessualmente, e se 2 persone sono interessate ad aggiungerne una terza, il processo di “controllo” è minuzioso ed estenuante." -Luigi, 36 anni

"Di solito conosciamo qualcuno quando siamo fuori con gli amici e poi, se sembrano interessati dopo qualche leggero flirt, mia moglie gli manda un messaggio chiedendo se possiamo portarli fuori – un vero appuntamento, non solo un drink o direttamente a casa nostra". – Michele, 32 anni

"Direi che il modo più comune di organizzare incontri a tre è probabilmente attraverso Grindr". – Giulio, 27 anni

"Mi avvicino a qualcuno con il mio partner presente, flirto con la persona abbastanza da renderlo ovvio, poi faccio flirtare anche il mio partner. Poi chiedo se sono interessati o no, e lascio perdere se sembrano in qualche modo confusi o a disagio. È meno imbarazzante di quanto si possa pensare!". – Valeria, 26 anni

 

Cosa li rende così sexy?

"Essere intimi con una nuova persona, l'esperienza di sedurre qualcuno in coppia, e le varie, ehm, 'configurazioni' che puoi provare con una terza persona". – Clara, 32 anni

"Le cose a tre sono eccitanti quanto le persone coinvolte. Se il sesso con la persona A è fantastico, e il sesso con la persona B lo è altrettanto, allora sarebbe ragionevole pensare che il sesso con A e B contemporaneamente sia assolutamente da provare". -Yvonne, 29 anni

"È come essere in un porno che stai anche guardando. Amo guardare la gente che scopa e amo scopare. Perché non avere tutti e due?" – Gabriele, 37 anni

"In realtà, ho imparato alcuni nuovi modi per stuzzicare i punti erogeni di mio marito grazie al modo in cui un terzo lo tocca. Quindi le cose a tre possono essere un ottimo modo per imparare di più sul proprio partner e su se stessi". -Benedetta, 38 anni

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy