statistiche di accesso

Una breve storia di un massaggio erotico

Ho deciso che dovevo prendermi del tempo per me stessa.

Dopo un sacco di duro lavoro e mantenendo le mie connessioni sociali avevo bisogno di una meritata giornata spa. Mi sono presa un giorno di riposo e mi sono registrata in un lussuoso hotel con spa. Per me una giornata in spa non è completa senza un ottimo massaggio, quindi mi sono prenotato un bel massaggio rilassante per tutto il corpo per 90 minuti.

Non potevo immaginare che si sarebbe trasformato in un massaggio erotico.

Dopo aver goduto per un po ‘delle strutture termali, mi sono diretta nella stanza per il mio massaggio. Una volta entrata notai che c’era un uomo meraviglioso che mi aspettava. Aveva i capelli castani ondulati che raggiungevano le sue spalle e bellissimi occhi marrone scuro. I miei occhi si spostarono lentamente verso il suo forte busto. Persino i suoi peli sul petto sembravano essere esattamente dove doveva essere. Indossava pantaloni harem e non indossava scarpe. Sembrava lui stesso totalmente rilassato e come un insegnante di yoga.

“Buon pomeriggio, signorina Miele.”

Gli allungai la mano. Oh mio Dio, è così sexy. Sento che le mie ginocchia si indeboliscono.

“Per favore, chiamami Stella (nome di fantasia).” Ho risposto.

Ho notato che le mie guance hanno iniziato a sentirsi più calde. Mi afferrò leggermente la mano e la trattenne per un po ‘. Era così bello e caldo.

“Ciao Stella, mi chiamo Thomas.”

Mi ha fissato profondamente negli occhi quando ha detto questo e mi ha tenuto la mano più a lungo del normale.

Per favore, non lasciarmi andare.

Vorrei che la trattenesse per ore. Ha rotto l’incantesimo che mi ha fatto riprendendo lentamente la sua mano e mi ha camminato intorno. Sentii le sue mani forti e morbide sulle mie spalle, afferrando dolcemente l’accappatoio.

“Lascia che ti aiuti, Stella.”

Mi fece scivolare lentamente l’accappatoio lungo le spalle mentre lo aprivo. Una volta rimosso il mio accappatoio, ero lì completamente nuda e ho cercato di coprirmi con le braccia sopra il seno.

Poi mi mise le mani sulle spalle. Mi sono sentito subito rilassata sotto il suo tocco. Sentii il suo respiro soffiarmi dolcemente sul collo mentre mi prendeva lentamente la mano e mi guidava verso il suo lettino da massaggio. Mi sdraiai sul ventre mentre Thomas prendeva un asciugamano e lo piegai in modo da coprirmi le spalle. Ho sentito le farfalle nel mio ventre mentre mi sdraiavo.

Ho aspettato mentre ascoltavo i suoi movimenti e poi ho sentito come mi faceva gocciolare l’olio caldo sulla schiena. Mi fece subito venire un bel formicolio alla schiena. Quindi mi posò le mani calde sulla schiena e iniziò a massaggiarmi. Chiusi gli occhi e non potei fare a meno di fantasticare un po ‘su Thomas.

Come mi avrebbe capovolto sul tavolo proprio qui, proprio ora e mi avrebbe baciato pesantemente. Ho sentito un leggero formicolio tra le gambe e ho notato come mi sono bagnata lentamente mentre fantasticavo su di lui. Dovrei stare male? E se avesse notato che mi stavo eccitando?

Le sue mani mi massaggiavano la parte bassa della schiena e mentre mi godevo il massaggio e fantasticavo su ciò che volevo fare con lui, notai come le sue mani andavano sempre più in basso fino a quando non raggiunsero l’asciugamano. Notai che ansimavo per l’aria quando ripiegò di nuovo l’asciugamano per ridurlo.

“Ti va bene, Stella?”

Riuscii a malapena a parlare e ad emettere un “hmhm!” Consenziente mentre scuoto la testa su e giù per quanto ho potuto. Le sue mani iniziarono a massaggiare lentamente i miei fianchi. Deve aver notato che iniziavo a respirare più velocemente. Si chinò e mi fu vicino all’orecchio

“Respira, Stella.”

Il suo alito leggero sul mio orecchio mi ha acceso ancora di più. Non potevo fare altro che obbedirgli immediatamente e iniziai a fare respiri più profondi. Ha continuato a massaggiarmi il sedere, spostandomi lentamente verso le mie cosce. Quindi ripiegò l’asciugamano e si mosse verso le mie gambe. Non potevo fare a meno di sentirmi terribilmente delusa. Ha iniziato coi miei piedi e poi su per le mie gambe. Più saliva, più mi eccitavo di nuovo. Quando raggiunse la parte superiore delle gambe, mi sentivo come se stessi per esplodere.

Prese l’asciugamano e mi chiese se andava bene se lo avesse rimosso del tutto. Il mio cuore stava facendo un salto.

‘Sì grazie!’ la mia mente urlava. ‘Potresti.’

Ho risposto decentemente. Ha iniziato a massaggiare le mie cosce interne e ho sentito come le dita si sono avvicinate sempre più alla mia vulva. Emisi un gemito quando le sue dita toccarono le mie labbra.

‘Ti stai divertendo?’ Chiese con la sua voce sexy e profonda.

“Sì, per favore continua.” Ho detto dolcemente.

Si avvicinò sempre di più alla mia vulva e mi sorpresi a iniziare a gemere. Poi improvvisamente, si fermò.

‘Girati.’ Mi ha ordinato.

Eccitazione!

Prese un po ‘d’olio e lasciò che gocciolasse su tutto il mio corpo nudo prima di iniziare a massaggiarmi, iniziando dalle mie gambe. Questo mi ha dato un momento per riprendere fiato dopo tutta l’eccitazione. Risalì fino alle mie cosce interne e mi toccò lentamente le labbra bagnate gocciolanti. Poi si spostò verso l’alto sul mio seno.

Avevo gli occhi chiusi e ho sentito le sue labbra nel mio collo. I suoi capelli mi solleticarono un po ‘mentre mi baciava sulle labbra. Aprii gli occhi e fissai profondamente i suoi prima che iniziasse a baciarmi, le sue mani mi massaggiavano ancora il seno. Le mie mani iniziarono ad accarezzargli la parte superiore del corpo e lentamente le lasciai scivolare sui pantaloni.

Prima ho strofinato delicatamente il tessuto e poi ho iniziato lentamente a tirarli giù. Con attenzione si arrampicò sul lettino da massaggio. Allargai leggermente le gambe. Iniziò a baciarmi sulle mie labbra. Prima il mio collo, poi il mio seno dove mi ha succhiato un po ‘i capezzoli e poi sopra il mio stomaco e anche i fianchi fino al mio clitoride.

Baciò le mie labbra e le allargò leggermente prima di iniziare a leccarmi. Emisi un gemito mentre gettai la testa indietro. Sentii la sua lingua muoversi sul mio clitoride, su e giù e da sinistra a destra. Facendo dei cerchi lenti su di esso e poi massaggiandolo con la lingua. Non ci volle molto tempo per portarmi al mio primo orgasmo. Dopo essere venuta, mi accarezzò un po ‘le labbra prima di far scivolare il suo pene duro dentro di me.

Gemetti mentre lui iniziava a muoversi piano. Non riuscivo a credere che tutto ciò che immaginavo stesse accadendo. I nostri occhi si chiusero di nuovo mentre si muoveva lentamente dentro e fuori, iniziando a essere delicatamente prima di spingere il suo pene dentro di me. Abbiamo iniziato a baciarci appassionatamente mentre lentamente ho iniziato a strofinarmi il clitoride. Ha fatto l’amore con me così appassionatamente, baciandomi il collo e tenendomi per mano, con le dita intrecciate. Ha iniziato a muoversi più velocemente mentre ho iniziato a strofinare il clitoride più velocemente e siamo venuti nello stesso momento.

Ci stendemmo l’uno sopra l’altro, riprendendo fiato. Mi ha baciato pesantemente ancora una volta prima di scendere da me.

‘Stella?’

Sento una mano morbida sulla spalla e apro lentamente gli occhi.

‘Temo che i nostri 90 minuti siano finiti. Spero che ti sia piaciuto e che tu sia riuscita a rilassarti. ‘

Ancora un po ‘assonnata, annuisco.

“Ti do solo un minuto per raccoglierti.” Dice Thomas mentre esce dalla stanza.

Non riuscivo a credere che fosse solo un sogno …

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy